Statuto

#

Il Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari è stato istituito nel 1961 con la denominazione CASIC. Nel 1991, per effetto della legge 5 ottobre 1991 n. 317 si trasforma in ente pubblico economico.

Nel novembre 2008 al CASIC subentra il Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari, istituito con la legge regionale 25 luglio 2008 n. 10.

Il nuovo Statuto del Consorzio, dopo la sua adozione da parte dell'Assemblea Generale dell'ente, dovrà essere approvato dai Consigli degli enti locali che costituiscono il Consorzio, entro 180 giorni dall'entrata in vigore della legge regionale n. 10/2008. Nelle more dell'approvazione del nuovo Statuto resta in vigore lo Statuto attuale approvato dalla Giunta della Regione Sardegna con delibera del 21 luglio 2003.

Allegati

Nome documento Tipo di documento Collegamento
Statuto Cacip* pdf download

* Si precisa che il presente Statuto è in vigore nelle parti non incompatibili con la Legge Regionale di riforma dei Consorzi Industriali - Riordino delle funzioni in materia di aree industriali Legge Regionale n.10 del 25 luglio 2008 –. Si ricorda che tale riforma modificò la composizione degli Organi consortili indicando quali soggetti componenti l’Assemblea Generale esclusivamente Enti pubblici locali.

Dai combinati disposti dello Statuto consortile, della richiamata legge di Riforma n.10/2008 e della più recente L.R. 04.02.2016 n° 2 - Riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna - con la istituzione della Città Metropolitana di Cagliari, il Consorzio comprende nella propria compagine consortile, quali componenti l’Assembla Generale i seguenti Enti Pubblici Locali:

- Città Metropolitana di Cagliari

- Comune di Cagliari

- Comune di Assemini

- Comune di Capoterra

- Comune di Elmas

- Comune di Sarroch

- Comune di Sestu

- Comune di Uta

La Città Metropolitana di Cagliari è definitivamente subentrata a decorrere dal 01/01/2017 nella gestione dei rapporti attivi e passivi già facenti capo alla Provincia di Cagliari ed a quelli afferenti ai Comuni confluiti nella Città metropolitana (art. 17 co. 4 e 18 L.R. 2/2016).

La composizione dell'Assemblea Generale, quindi, non è quella indicata all'art. 13 dello Statuto ma quella elencata nella pagina "Organi di indirizzo politico amministrativo" all'interno della sezione "Amministrazione Trasparente" e nella pagina "Consorziati" all'interno della sezione "Chi siamo".